DISINFESTAZIONE FORMICHE



Questi insetti sono senza dubbio tra i più comuni e conosciuti.
La loro presenza, tipicamente stagionale (in primavera ed estate), può diventare fastidiosa, dato che questi animali possono introdursi in casa o più in generale dove sia possibile reperire acqua e cibo o anche solo un riparo.
Anche per questo infestante il trattamento eseguito non prevede la nebulizzazione di insetticidi, ma il posizionamento di esche alimentari che permettono l'eliminazione dell'intera colonia.

Alcune delle specie più comuni di formiche:
Crematogaster scutellaris la formica dalla testa rossa
Iridomyrmex humilis o Linepithema humile la formica argentina
Monomorium pharaonis la formica faraone
Tetramorium cespitum


COSA SIGNIFICA ESEGUIRE LA LOTTA MIRATA ALL'INFESTANTE
La lotta mirata nella disinfestazione eseguita da “DR Jack disinfestazioni” è il metodo di lotta agli infestanti tra i più efficace ed ecologica ad oggi disponibile.
Per lotta mirata si intende l'utilizzo di sostanze (generalmente adescanti alimentari in forma di gel) specifiche per l'eliminazione dell'animale in questione.
Questo metodo quindi permette di utilizzare attrattivi alimentari che potenziano al massimo il richiamo, in quanto rientrano tra le sostanze preferite dall'insetto.
Per fare un esempio pratico: le formiche (non tutte) sono ghiotte di sostanze zuccherine e quindi la parte attrattiva usata per loro sarà prevalentemente a base zuccherina.
Oltre a questo vantaggio dal punto di vista dell'efficacia del trattamento si ha anche l'effetto secondario di minor dispersione nell'ambiente di sostanze nocive.
Infatti, se invece di trattare l'infestante in questione “inseguendolo” per spruzzargli direttamente sostanze che lo possano uccidere (nebulizzando nell'ambiente sostanze tossiche), si utilizza questa tecnica, sarà l'infestante stesso a recarsi presso l'esca per nutrirsene, rimanendo ucciso (senza nuocere all'ambiente e a chi opera la disinfestazione).
Nel caso delle formiche si ha anche un ulteriore effetto a catena:
-Per le formiche, mendiate il processo detto trofallassi, si ha passaggio di cibo di bocca in bocca, alimentando quindi con il principio attivo anche altri individui e allargando l'effetto di ogni singola esca.
Un altro aspetto positivo è quello di evitare le migrazioni che possono derivare dall'uso di insetticidi nebulizzati, poiché si tratta di sostanze repellenti. Queste uccidono gli individui che colpiscono direttamente ma gli altri tendono a spostarsi altrove (spostando e non risolvendo il problema).



 
 









 
P. iva 03301611202
Tel. 3240954125
 40059 Medicina (Bo)
drjackdisinfestazioni@gmail.com - giacomo.serafini@biologo.onb.it (PEC)
  Site Map